Skip to content

Italy 150

1861-2011: Anniversary of the Unity of Italy - 150 years of Italian pride.

Se le pubblicazioni languono…

12 luglio 2012

Cari lettori,
da parecchio oramai non pubblico nulla su queste pagine, ma questo non significa che ho smesso di interssarmi ai temi del blog.
Il Caffè Geopolitico, l’iniziativa culturale che ho contribuito a fondare con alcuni amici e colleghi, mi impegna sempre di più, cresce, e attira lettori.
Visitateci e fatelo conoscere, ne vale la pena.

Spero che presto il lavoro sul blog possa riprendere, chissà che non possa diventare un progetto del Caffè!

Grazie,
Pietro

Call for Papers: European Intelligence & Security Informatics Conference (EISIC 2012)

25 gennaio 2012

European Conference on Counterterrorism and Criminology  – Odense, Denmark August 22-24, 2012 – http://www.eisic.org

Call for papers is open! Share it…

The goal of EISIC 2012 is to gather people from different communities to provide a stimulating forum for exchange of ideas and results. We invite academic researchers (in information technologies, computer science, public policy, and social and behavioral studies), law enforcement and intelligence experts, as well as information technology companies, industry consultants and practitioners in the fields involved. EISIC 2012 will be held in Odense, Denmark.

EISIC 2012 will be organized in five main streams focusing on:

  • Information Sharing and Data/Text Mining
  • Infrastructure Protection and Emergency Responses
  • Terrorism Informatics
  • Computational Criminology
  • Enterprise Risk Management and Information Systems Security Leggi tutto…

Graphic: The state of the global spy game

15 dicembre 2011

Must see: a collection exercise of last years’ espionage actions. Enjoy…

“With the Middle East in turmoil, Iran is not the only country in the region to see a surge in espionage. At times of major political, economic and social unrest, the use of agents on the ground, eyes in the sky and computerized intelligence gathering increase, experts say. The National Post‘s graphics team takes a look.”

As usual, also a useful comment by Sources and Methods

 

Why Putin still has a lot to learn from Machiavelli

6 dicembre 2011

OpenDemocracy: Very useful website, interesting approach: a relevant source to be compared with the main stream.

The catcalls that greeted Vladimir Putin when he appeared at a sports event in Moscow show that for many Russians, the once fearsome leader has been turned into a largely ludicrous and contemptible figure. For Daniil Kotsyubinsky, the blame for such a damaging collapse can be placed firmly at the feet of Team Putin itself. Their strategy of creating a loveable character out of the old steel grey Putin ignored all the lessons of authoritarian master, Niccolo Machiavelli, and left the leader open to ridicule.

Read the full article here.

 

Afghanistan – touch down in flight

27 novembre 2011

Afghanistan – touch down in flight from Augustin Pictures on Vimeo.

Istanbul, Kabul e l’ispirazione di Helsinki

12 novembre 2011

di Emanuele Giordana – da Aspenia

L’accordo sull’Afghanistan siglato a Istanbul da 14 paesi, il 2 novembre, non ha attirato grande attenzione internazionale, ma merita una riflessione. Sulle rive del Bosforo, un antico palazzo di epoca ottomana ha visto muovere i primi passi del tentativo di creare una cornice di sicurezza e cooperazione per dragare il pantano afgano. Strada in salita, è chiaro, e per ora poco più che una dichiarazione di intenti. Eppure, il cosiddetto “processo di Istanbul” si prefigge espressamente di creare le condizioni regionali per la rinascita di un Afghanistan «stabile e sicuro».

La versione completa dell’articolo è possibile leggerla qui.

Per altre informazioni sull’Afghanistan e su come si evolve la situazione in vista dell’uscita delle truppe occidentali dal Paese, rimanete sul mio blog!

Road to Bonn

29 ottobre 2011

I mesi di Novembre e Dicembre vedranno l’Afghanistan tornare alla ribalta della politica internazionale.

Il 3 Dicembre infatti si terrà a Bonn una importante conferenza internazionale sull’Afghanistan, a dieci anni dalla prima Conferenza di Bonn. Con la “exit strategy” dei Paesi occidentali parzialmente definita ed il passaggio delle consegne sulla sicurezza in corso, questo incontro potrà mostrare il volto pubblico di alcune delle decisioni più complesse che riguardano quel martoriato Paese, nonchè noi…
Tappa fondamentale è intanto la Seconda Conferenza Regionale di Istanbul, del 2 novembre.

Qualche lettura preliminare:

Seguirò il più possibile la strada che porta a Bonn: non perdete gli aggiornamenti!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: