Skip to content

I miei articoli

17 aprile 2009

In questa pagina i collegamenti ad analisi ed articoli che ho scritto ed a riferimenti che mi riguardano.

Da: https://pietrocostanzo.wordpress.com/articoli/

Varie

Le mie analisi su Equilibri.net

  • Asia Centrale: La complessa gestione delle risorse idriche

    La gestione delle risorse idriche in Asia Centrale è fonte di gravi dispute e tensioni sin dai tempi della caduta dell’Unione Sovietica: venuta meno l’amministrazione centralizzata, il caso ha assunto via via maggiore rilevanza politica e influenza negli equilibri regionali.Il fulcro della questione ruota intorno alle differenti necessità e risorse dei Paesi dell’area: Kazakhstan, Turkmenistan e Uzbekistan possiedono grandi quantità di idrocarburi, ma ben poche risorse idriche da impiegare per le loro estese coltivazioni; nei territori di Kirghizistan e Tajikistan, al contrario, si trovano le principali sorgenti di acqua, mentre scarseggiano le fonti energetiche..Questa “complementarietà” che dovrebbe favorire gli scambi è invece vanificata dalla scarsa cooperazione e dalla mancanza di programmazione. Le politiche interne dei paesi coinvolti ostacolano il necessario interscambio di risorse a svantaggio, ovviamente, delle condizioni di vita delle popolazioni interessate Continua…

    3727 parole (16 gennaio 2009)

  • Maldive: tempi stretti per il nuovo assetto istituzionale

    Le elezioni presidenziali tenutesi giorno 8 ottobre rappresentano il punto di approdo di un lungo e non semplice iter, che ha aperto all’arcipelago delle Maldive la possibilità di ristrutturare il proprio assetto istituzionale.Dopo trenta anni di reggenza incontrastata del Presidente Gayoom, le urne, per la prima volta aperte ad un sistema multipartitico nonché fondato sulla nuova Costituzione, hanno restituito un risultato dalle molteplici sfaccettature sebbene ancora non definitivo: Gayoom dovrà concorrere al ballottaggio contro una forte coalizione, guidata dal determinato oppositore Annì. Continua…

    1498 parole (28 ottobre 2008)

  • India: le violenze contro i cristiani e i contrasti interni in Orissa

    Il recente omicidio del leader induista radicale Saraswati ha nuovamente acceso il conflitto tra i forti movimenti radicali nazionalisti e la comunità cristiana, vittima nelle ultime settimane di violenti attacchi a persone e strutture. I tumulti agitano la già complessa situazione dello Stato di Orissa, in un contesto segnato dalla estrema povertà, mentre il Governo locale e quello di Nuova Delhi si mostrano ancora una volta inefficaci nel prevenire i contrasti e nel garantire la sicurezza locale. Continua…

    1486 parole (09 settembre 2008)

  • Filippine: il problema della bassa produttività dell’agricoltura

    In un contesto di generale e strutturale difficoltà del comparto agricolo nazionale, stretto tra i rincari sui mercati internazionali e le necessità di modernizzazione, il Governo di Manila ha negli ultimi mesi affrontato le principali emergenze.Le misure a breve termine incidono sulle necessità contingenti, ma penalizzano la realizzazione dei fondamentali programmi di sviluppo. Continua…

    1759 parole (25 luglio 2008)

  • Thailandia: la politica rimane fonte di incertezza

    L’incruento colpo di stato militare del 2006, il diciottesimo in 75 anni, non è riuscito a cambiare la fisionomia della politica nazionale, né a modificarne le dinamiche. La nuova carta costituzionale voluta dai militari del Governo di transizione ed i provvedimenti contro la dirigenza legata all’allora premier Shinawatra non hanno sortito nessuno degli effetti prefissati, se non quello di affidare alle maglie della giustizia un gran numero di rilevanti figure politiche. Tutto questo ha comportato la totale incertezza del quadro interno, nel quale oggi si muovono, in maniera confusa ed inadatta ad una prospettiva di sviluppo istituzionale coerente, le diverse forze del Paese. Continua…

    1629 parole (16 luglio 2008)

  • (AP) Cina: il pragmatismo alla base dei nuovi rapporti con la Russia

    I rapporti tra Pechino e Mosca sono improntati a una proficua collaborazione sui temi in cui confluiscono gli interessi di entrambi. In una prospettiva di più lungo periodo emergono, però, differenze e rivalità che sembrano destinate a mutare anche radicalmente l’attuale quadro dei rapporti bilaterali. Continua…

    1496 parole (12 giugno 2008)

  • Eurasian Economic Community (EAEC): gli scopi, le sfide e le prospettive

    A partire dal disfacimento dell’Unione Sovietica e della sua struttura economica, i Paesi dell’area euroasiatica hanno attraversato travagliate fasi evolutive, segnate da rapporti politici e di forza disarmonici e discontinui. In particolare le repubbliche centro-asiatiche soffrono oggi una endemica incertezza, anche economica: da una parte sono tentate dal mercato mondiale e dalla adesione al WTO, dall’altra, sono legate alla Russia.La mano di Mosca, non sempre salda ma comunque presente, la creazione di leadership locali con scarse prospettive democratiche e sistemi-paese inadeguati e mal gestiti, non hanno consentito ai Paesi dell’area una evoluzione autonoma e stabile.La EAEC rappresenta l’ultimo tentativo, in ordine cronologico, di implementare un sistema di collaborazione che fornisca ai Paesi membri una base di negoziazione non solo efficace sui temi economici, ma anche politicamente orientata. Ovviamente è la Russia a condurre i giochi. Continua…

    1331 parole (15 maggio 2008)

  • Uzbekistan: la politica di cooperazione in tema di sicurezza

    L’Uzbekistan si trova oggi di fronte a un possibile punto di svolta dopo il periodo di isolamento dall’Occidente, seguito alla pesantissima repressione della rivolta di Andijan del 2005.Da una parte ci sono il richiamo economico europeo e l’opportunità di guadagnare influenza per tramite dell’appoggio americano e NATO; dall’altra la crescente pressione di Russia e Cina verso un legame asiatico che faccia da contrappeso alla potenza americana nell’area.Mentre la cooperazione sulla sicurezza apre la strada a nuovi scenari, restano sullo sfondo le contraddizioni di un Paese in cui i diritti democratici di base non sono argomento di seria discussione. Continua…

    1349 parole (05 maggio 2008)

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: