Skip to content

Buongiorno Afghanistan

26 ottobre 2010

“Non ho la presunzione di diventare in un colpo Ettore Mo o Toni Capuozzo”, ma nel giorno tragico dell’uccisione dei quattro alpini in Aghanistan chi si è sintonizzato su Sky Tg 24 a un certo punto ha sentito una voce familiare che raccontava nel migliore dei modi la vita dei soldati laggiù, spiegando delicati problemi geopolitici, come il retrovia pachistano della guerra, con un tono semplice e privo di qualunque verità precostituita o preideologizzata.

Era la voce di Fabio Caressa, la stessa che aveva detto: “Andiamo a Berlino”, quella bella sera dorata dei Mondiali 2006.
Da: Il Sole 24 Ore
Finalmente anche in Italia una grande tv dedica spazio all’Afghanistan ed ai nostri soldati, parlando da lì: sarà un’occasione per raccontare questa guerra dal punto di vista afghano e non solo da quello italiano? Speriamo…
Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: