Skip to content

Comunicazione e terrorismo, due elementi in perfetta simbiosi

28 giugno 2011

Intervista ad Arije Antinori – Fonte: Corriere Informazione

Terrorismo e comunicazione. Due elementi dal significato apparentemente diverso, ma uniti e destinati a vivere in simbiosi.
11 settembre 2001. Crollano le Twin Towers, il mondo intero è costretto a scrivere una pagina nuova della sua esistenza. Scoppiano due conflitti internazionali, la lotta al terrorismo diventa una necessità, ma l’incubo terrorismo internazionale scatena il suo effetto boomerang sul fronte comunicazione. Tutte le emittenti televisive mondiali, gli organi di stampa e gli altri mezzi d’informazione on- line vivono costantemente la lotta al terrore. Incubo in parte fortemente sentito, ma che a volte sfocia anche in forme di paure psicologiche. Anche la crisi economica, secondo tallone d’Achille del nostro emisfero terrestre, oggi spesso e volentieri è vissuta sotto forma  di crisi e fobia psicologica che spinge i critici a parlare anche di una crisi strutturale, di sistema, la più difficile da sconfiggere.

A dieci anni di distanza dall’11 settembre, anche alla luce della cattura e conseguente uccisione del leader di Al Qaeda, Osama Bin Laden, viene spontaneo chiedersi come viene vissuto il fenomeno, la problematica del terrorismo internazionale sotto il profilo prettamente comunicativo. Con lo scoppio della prima guerra in Afghanistan lo stato d’allerta era massimo e la comunicazione globale ha cercato in alcuni casi di esorcizzare l’incubo del conflitto con servizi, immagini e video satirici, tutti indirizzati verso quelli che sono stati i due mentori di questa lunga diatriba occidente- medio oriente: George W. Bush e lo stesso Bin Laden. Oggi la parola d’ordine è rimanere sempre guardinghi e con la testa alta, ma il pensiero catastrofista post Torri Gemelle, è rimasto oppure no? Corriere Informazione ha incontrato il Dott. Arije Antinori, ricercatore esperto di terrorismo e comunicazione, coordinatore del CRI. ME. LAB (laboratorio di criminologia, comunicazione di crisi e media della Sapienza- università di Roma nonché sociologo, criminologo, analista geopolitico e docente di Comunicazione & Terrorismo al Master in giornalismo internazionale dell’Institute for Global Studies di Roma. Antinori ha spiegato nei dettagli quanto sia cambiata da dieci anni a questa parte il rapporto terrorismo internazionale- comunicazione, tracciando anche un quadro generale dello scenario politico- internazionale dopo i conflitti in Afghanistan e Iraq; il tutto è riportato in quest’intervista che vi proponiamo:

Accedi all’audiointervista

Marco Chinicò

Fonte http://www.corriereinformazione.it/2011062111161/approfondimenti/comunicazione-e-marketing/comunicazione-e-terrorismo-due-elementi-in-perfetta-simbiosi.html

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: